Girlboss omaggia The OC riproponendo la scena della morte di Marissa

Girlboss è la nuova serie TV comedy – ma non troppo – di Netflix. Nella 1×04 omaggia The OC riproponendo l’evento più importante della storia televisiva del 2006, ovvero la morte di Marissa Cooper.

Girlboss è composto da 13 puntate della durata di mezz’ora e racconta le vicende di Sophia, interpretata da Britt Robertson, una ragazza che con il suo caratterino e la sua tenacia riesce a conquistare la sua indipendenza e la sua parte del mondo. Girlboss è uscito il 21 aprile su Netflix ed è basato sull’autobiografia di Sophia Amoruso, che è diventata miliardaria grazie alla vendita di vestiti vintage su eBay.

Sophia è una ragazza ribelle che non si attiene alle regole. Licenziatasi dal suo precendente lavoro, decide di aprire un negozio online su eBay, vendendo vestiti vintage.

Nella puntata 1×04 abbiamo l’omaggio di Netflix, infatti, Sophia guarda per la prima volta l’episodio della morte di Marissa Cooper, in quanto la storia è ambientata nel 2006, e successivamente abbiamo anche una rivisitazione con lei, l’abito da sposa e in sottofondo la famosissima canzone Hallelujah.

Questo è stato l’evento più importante del 2006 per noi telefili. Perché, non solo è morto uno dei personaggi più importanti della serie tv, ma anche perché hanno ucciso la ship tra Marissa e Ryan.

E poi sinceramente

 

I commenti sono chiusi.