La tragica morte di George O’Malley, non mi riprenderò mai più | Grey’s Anatomy

1242650075896_fSe siete giunti all’episodio 5×24 di Grey’s Anatomy capirete tutta la sofferenza di cui sto parlando.
E’ stato più forte di un fulmine a ciel sereno, una cosa da cui non mi potrò mai riprendere.
Uno scorrere continuo di lacrime dal momento in cui lo sconosciuto scrive i fatidici 3 numeri sulla mano di Meredith, “007”, e da lì capisci che l’uomo che si è gettato contro l’autobus per salvare una ragazza sconosciuta, è proprio il dolce George O’Malley. Quel dottore un po’ imbranato – insomma lo sfigatello di turno – ma con un cuore più grande di tutto l’ospedale messo insieme, quello che aiutò a partorire la Bailey, quello che accompagnò Izzie all’altare. Beh ci sarebbe una marea di cose da dire su di lui, di tutte le sue imprese come dottore e come amico.

Fiumi e fiumi di lacrime che io stessa pensavo di non avere, dolore che ha continuato anche per tutto il primo episodio della sesta stagione quando anche gli altri dottori realizzano che l’uomo morto disteso in sala operatoria è O’Malley.
Shonda Rhimes (aka distruttrice di sogni e speranze) non ci dà neanche il tempo di riprendere il fiato ed asciugare le lacrime che si sono versate negli episodi precedenti per il matrimonio di Izzie ed Alex, che SBAM, fanno fuori il tuo personaggio preferito. E in quel momento vorresti solo accucciarti in angolino e piangere piangere ininterrottamente.
La cosa che mi rammarica di più è scoprire che lo stesso attore T.R.Knight ha voluto abbandonare la serie perchè il suo personaggio nel corso della quinta stagione era diventato sempre di più di contorno.
i can’t, i can’t
Beh, questo è tutto. Dall’unica disperata per la morte di O’Malley e indietrissimo con gli episodi di Grey’s Anatomy.
Liya

Successivo Rick Grimes presidente, Morgan sei mitico| The Walking Dead Finale 5